Oggi piove…

Oggi piove…

Cosa pensiamo quando vediamo che fuori piove, o quando ci dicono oggi piove?

 

E cosa pensa invece un computer quando uno scrittore scrive sulla tastiera “oggi piove”?

 

Ti invito a guardare il video, in generale ti posso anticipare che ascoltare o leggere “oggi piove” in noi provoca evocazioni anche non direttamente connesse col fenomeno meteorologico. Per il computer invece la frase “oggi piove” non è neanche una frase, è un insieme di codici binari che fa comparire sullo schermo senza capirli. Per cui “oggi piove” assume “significati” molto diversi per noi e per le macchine.

Questo avviene per via delle differenze nell’elaborazione degli stimoli, dei segni e dei simboli verbali tra noi e il computer. Noi comprendiamo i simboli, li usiamo, e perciò riusciamo a evocare concetti diversi. Il computer, o le macchine in genere, operano elaborazioni meccaniche grazie a regole imposte dall’esterno. Infatti, sono i programmatori che comandano al pc cosa fare e come reagire nelle diverse situazioni e coi diversi comandi che noi gli diamo. Quindi, si attiva una consapevolezza diversa. O meglio, noi siamo consapevoli, il computer no. E questo implica una serie di conseguenze che ti spiego nel video! Buona visione!

 

Per capire perché lo studio della coscienza è fondamentale in medicina e per scoprire come possiamo curarci in modo efficace ho scritto il libro Medicina Coerente. Scopri di che si tratta!

 

 

No Comments

Post A Comment